lunedì 10 dicembre 2007

Vita e biglie di cristallo



Castelli di rabbia, A.Baricco

8 commenti:

Prescia ha detto...

uno dei miei libri preferiti....anche oceano mare non è male...
;)

Penelope ha detto...

@ Prescia:
Benvenuto!
Si, hai ragione. Sono entrambi molto belli.

digito ergo sum ha detto...

Eh, la vita, quella strana cosa sulla bocca di tutti e che nessuno sa bene cos'è. Quella strana cosa di cui abbiamo bisogno e senza la quale non possiamo vivere. E, tutto questo, quasi gratis e a pagamento. Il fascino della vita sta nelle pieghe della vita stessa. La vita è una ragazza pallida e graziosa che, canticchiando, sta piegando il suo corredo, riponendolo in bauli comprati apposta. Senza sapere che nessuno la sposerà mai. Senza sapere che, a furia di riempire i bauli, qualcuno la sposerà. Chiaro, no? Vado a cagare? Vado!

Alberto ha detto...

L'ho letto, sì.
Anche la parte che non hai trascritto...

Continuo a preferire la Bibbia. ;-)

Un abbraccio evangelico :-)

Penelope ha detto...

@ Digito:
Caro Digito, la vita va scoperta giorno per giorno, momento dopo momento.
L'importante è esserci...

"sempre lì
lì nel mezzo
finchè ce n'hai stai lì
stai lì
sempre lì
lì nel mezzo
finchè ce n'hai
finchè ce n'hai
stai lì"

Un abbraccio lavitaèbella

@ Alberto:
Sono daccordo con te.
Vuoi mettere un libro scritto da mani d'uomo a confronto con un libro scritto dalla Mano di Dio?

Un abbraccio solidale

Killo ha detto...

Ciao pen

ginoilsalumiere ha detto...

Chiamata al sorriso!
BigSalumeria!...CONTEST!

AndreA ha detto...

Eccomi, passo per...la buona notte!!

:-)

A presto!!