venerdì 18 aprile 2008

Dammi coraggio



Ti prego:
non togliermi i pericoli,
ma aiutami ad affrontarli.

Non calmar le mie pene,
ma aiutami a superarle.

Non darmi alleati nella lotta della vita...
eccetto la forza che mi proviene da te.

Non donarmi salvezza nella paura,
ma pazienza per conquistare la mia libertà.

Concedimi di non essere un vigliacco
usurpando la tua grazia nel successo;
ma non mi manchi la stretta della tua mano
nel mio fallimento.

Quando mi fermo stanco sulla lunga strada
e la sete mi opprime sotto il solleone;
quando mi punge la nostalgia di sera
e lo spettro della notte copre la mia vita,
bramo la tua voce, o Dio,
sospiro la tua mano sulle spalle.

Fatico a camminare per il peso del cuore
carico dei doni che non ti ho donati.

Mi rassicuri la tua mano nella notte,
la voglio riempire di carezze,
tenerla stretta: i palpiti del tuo cuore
segnino i ritmi del mio pellegrinaggio.

Rabindranath Tagore

9 commenti:

anna ha detto...

coraggio e forza:
tanta forza!
ciao penelope!
un abbraccio
;)

Claudia ha detto...

Sante parole...
Claudia

berry ha detto...

è quello che ci serve.
buonagiornata Penelope

digito ergo sum ha detto...

È un bellissimo mistero: quando tutto si fa difficile si ricomincia a volare. Non è stupendo? C'è qualcosa o qualcuno che no ci lascia mai soli..

Alberto ha detto...

:*

Un abbraccio commosso :-)

Viviana B. ha detto...

Mamma mia, è davvero stupenda!
Mi hai migliorato la giornata, sai?
Mille grazie e, spero, a presto!

Penelope ha detto...

@ Tutti:
Grazie dell'affetto che mi dimostrate e per i pensieri che mi lasciate, nonostante in questo periodo io non riesca ad essere molto presente sul mio e sui vostri blog.
A presto...

"Per ogni cosa c'è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo..."

AndreA ha detto...

Un abbraccio colmo di coraggio!!

A presto!! ;-)

ginoilsalumiere ha detto...

...bellissima poesia...

ciao Penelope e buona giornata!