lunedì 15 settembre 2008

Le nuvole

Vanno
vengono
ogni tanto si fermano
e quando si fermano
sono nere come il corvo
sembra che ti guardano con malocchio

Certe volte sono bianche
e corrono
e prendono la forma dell’airone
o della pecora
o di qualche altra bestia
ma questo lo vedono meglio i bambini
che giocano a corrergli dietro per tanti metri

Certe volte ti avvisano con rumore
prima di arrivare
e la terra si trema
e gli animali si stanno zitti
certe volte ti avvisano con rumore

Vanno
vengono
ritornano
e magari si fermano tanti giorni
che non vedi più il sole e le stelle
e ti sembra di non conoscere più
il posto dove stai

Vanno
vengono
per una vera
mille sono finte
e si mettono li tra noi e il cielo
per lasciarci soltanto una voglia di pioggia.

4 commenti:

digito ergo sum ha detto...

grande, grandioso, grandissimo fabrizio.

AndreA ha detto...

Talvolta anche nooi siamo un po' Nuvole.... ;-)

Un abbraccio, a presto!! :-)

Alberto ha detto...

Ci manca De Andrè, sì... sì...

Un abbraccio nuvoloso :-)

Claudia ha detto...

Belle le nuvole. Anche quelle grigie che mi scostringono a fermarmi per guardarmi dentro...quei punti che, a volte, vorrei ignorare.
Ben trovata.