sabato 28 luglio 2007

Situazioni


Sette volte ho disprezzato la mia anima:
La prima volta quando la vidi farsi mansueta per giungere ai vertici
La seconda volta quando la vidi zoppicare davanti allo storpio
La terza volta quando, essendole concesso di scegliere tra facile e difficile, scelse il facile
La quarta volta quando commise un torto e si consolò dicendosi che anche gli altri sbagliano
La quinta volta quando tollerò per debolezza, attribuendo la sua pazienza alla forza
La sesta volta quando disprezzò la bruttezza di un volto, senza riconoscervi una delle sue stesse maschere
E la settima volta quando innalzò un cantico di lode ritenendosi, per questo, virtuosa.
(Kahalil Gibran)

1 commento:

Matteo Mazzoni ha detto...

Bello... Mi piace...